mettersi in forma con pedana vibrante

Mantenersi in forma con la pedana vibrante

La pedana vibrante è una macchina ginnica, dotata di alimentazione elettrica e destinata agli appassionati della linea. È un apparecchio noto tra frequentatori assidui di palestre. Ma è disponibile sul mercato anche in versioni adatte all’uso domestico. Attraverso una speciale pedana, esercita un’ energica vibrazione che si estende a tutto il corpo.

Scopo della pedana vibrante

Pare che la pedana vibrante abbia effetti positivi in programmi fisioterapici e riabilitativi e che agisca sui cosiddetti “punti critici”, glutei, fianchi, cosce, mirando a una progressiva riduzione della cellulite e al rassodamento corporeo. Il principio secondo il quale vibrando la pedana effettui un’azione modellante e rassodante, è che la vibrazione riprodurrebbe l’azione che una camminata o una corsa avrebbero sul corpo, impattando quest’ultimo col suolo.

Sebbene la vibrazione effettuata dal macchinario si propaghi a tutto il corpo, la pedana vibrante non va confusa con apparecchi deputati alla ginnastica passiva tramite elettrostimolazione, in quanto la sua azione non è espletata stimolando miratamente il tessuto muscolare. Semplice da usare, la pedana vibrante è uno strumento esistente già da diversi anni sul mercato e dunque potenzialmente accessibile a tutti. È stata perfezionata negli anni, sia dal punto di vista dei materiali, sia dal punto di vista dei programmi e della maneggevolezza. Proviamo a vedere più nel dettaglio quali sono le parti che costituiscono una pedana vibrante.

Come è fatta e a chi si rivolge

le parti costituenti di una pedana vibrante sono la pedana, sulla quale è sufficiente semplicemente salire, può essere dotata o meno di una costola, cui sono connessi due manubri, spesso anch’essi vibranti e un monitor computerizzato. Può essere semplicemente costituita da una pedana computerizzata. La pedana vibrante si rivolge potenzialmente a tutti, dagli atleti ai più sedentari, presentando poche controindicazioni. Per soggetti sani e in forma non c’è alcuna controindicazione all’uso della pedana vibrante.

Tuttavia in caso di patologie, specialmente se si tratta di patologie infiammatorie di competenza ortopedica o neurologica come ernia del disco, l’azione vibrante potrebbe causare alcuni problemi e pertanto è necessario rivolgersi al proprio medico curante per assicurarsi di poter usufruire della pedana vibrante prima di mettere mani al portafoglio. Le pedane vibranti disponibili sul mercato hanno prezzi variabili a seconda del target cui si rivolgono. Le pedane professionali, destinate alle palestre e di potenza decisamente maggiore, hanno prezzi molto più alti rispetto a modelli più minuti e leggeri pensati per l’uso domestico, spesso facilmente riponibili in angoli nascosti della casa.